Ancona, 4 maggio 2017 - Sarà un ospite internazionale ad inaugurare la dodicesima edizione del festival di poesia «La Punta della Lingua» di Ancona. È Mircea Cartarescu, che lunedì 3 luglio arriverà sul sagrato della Chiesa di Santa Maria di Portonovo, per un evento organizzato in collaborazione con Italia Nostra. Nato a Bucarest nel 1956, Cartarescu è tra i più interessanti e raffinati scrittori dell’Est Europa, e il più importante autore romeno contemporaneo. Tradotto in tutte le maggiori lingue europee e acclamato dalla critica, ha ricevuto numerosi riconoscimenti e ha pubblicato poesie, romanzi e saggi, tra cui «Il poema dell’acquaio» per le edizioni Nottetempo e la trilogia «Abbacinante» per Voland.

Venerdì 7 luglio sarà la volta di Walter Siti, che al tramonto presenterà il suo nuovo, discusso romanzo ‘Bruciare tutto’ nel parco dell’Hotel La Fonte di Portonovo, appena ristrutturato, e alle ore 21.30 parteciperà al simposio «Poesia quotidiana» con i critici Roberto Galaverni e Paolo Febbraro, che scrivono rispettivamente sulle pagine del Corriere della Sera e del Sole 24Ore. L’evento, organizzato in collaborazione con Coop Alleanza 3.0, sarà l’occasione per Siti di tornare sulla sua passione per la poesia, che nel 2015 ha dato vita a ‘La voce verticale. 52 liriche per un anno’, una raccolta degli articoli scritti nei mesi precedenti per il quotidiano La Repubblica e dedicati a poesie di tutti i tempi, dall’antica lirica greca alla contemporaneità, attraverso il misticismo medievale e il barocco seicentesco, il simbolismo e oltre. Originario di Modena, Siti ha insegnato nelle università di Pisa, Cosenza e L’Aquila. E’ il curatore delle opere complete di Pier Paolo Pasolini e, dal 2013, il direttore di Granta Italia. Con il romanzo ‘Resistere non serve a niente’ ha vinto il Premio Strega nel 2013.

Dopo l’inaugurazione virtuale, in programma domenica 2 luglio, con la Facebook Poetry (primo e unico concorso italiano di poesia esclusivamente online), gli appuntamenti della rassegna proseguiranno fino a domenica 9 luglio. La dodicesima edizione del festival La Punta della Lingua, co- organizzata dall’associazione Nie Wiem e dal Comune di Ancona, si svolgerà on-line, in monumenti storici in riva al mare come la chiesa di Santa Maria e in altri bellissimi luoghi del capoluogo marchigiano e del Parco del Conero.

Chi volesse prenotare la propria ‘vacanza poetica’, troverà sul sito www.lapuntadellalingua.it le offerte di alberghi e ristoranti riservate ad ‘Amiche e amici del festival’.