Chiaravalle (Ancona) – 6 novembre 2017 - Al via la stagione di prosa del Teatro Valle, dopo l'omaggio di Pamela Villoresi a Eleonora Duse, domenica (ore 21) si prosegue con ‘Tutta casa, letto e chiesa’, di Dario Fo e Franca Rame. Lo spettacolo sarà interpretato da Valentina Lodovini, volto fra più popolari del cinema italiano. Una commedia “disincantata” nella quale si ride molto, ma che, a 40 anni dal debutto con interprete la Rame, fa ancora riflettere sulla condizione delle donne.
Ma la stagione proseguirà poi con Ascanio Celestini fra i più importanti interpreti del teatro di narrazione: sarà al teatro di Chiaravalle il primo dicembre con Pueblo. In scena le vicende di personaggi che vivono ai margini della società o nei gradini più bassi, che non hanno potere alcuno e spesso stentano persino a sopravvivere, ma si aspettano continuamente che il mondo gli mostri qualcosa di prodigioso. E ci credono talmente tanto che alla fine il prodigio accade.

Ma nella città di Maria Montessori approderà anche il noto comico Paolo Rossi, con ‘Storie di giorni dispari’ un recital un po’ concerto in scena il 20 gennaio. Sul palco giocherà e improvviserà con Vincenzo Costantino Cinaski, poeta e narratore, promotore di un nuovo modo di fare poesia.
Raffaello Sanzio, genio del Rinascimento, ritrova vita e pensiero nella mise en scène ‘Divinissimo. Una commedia d’arte’ il 17 febbraio. Uno spettacolo, di Michele Pagliaroni e realizzato dal Centro Teatrale Universitario Cesare Questa - Accademia Raffaello in collaborazione con Comune di Urbino e Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Libera creazione di una favola che porti al centro le vite straordinarie di uomini abbagliati dalla luce di un mito come quello del grande artista urbinate.
Il 3 marzo sarà l volta de ‘La locandiera’ un classico del teatro goldoniano proposto dalla innovativa Compagnia Proxima Res con la regia di Andrea Chiodi. Il 14 aprile sei attori sul palco tessono insieme una trama di storie che aprono squarci di esistenze incrociate nello spettacolo Sempre domenica, vincitore del prestigioso premio In-Box dal Vivo 2017, proposto dal giovane Collettivo Controcanto con la regia di Clara Sancricca.
Chiude la stagione il 5 e 6 maggio il regista Gianfranco Pedullà che propone al pubblico l’esito del Progetto Teatrale VisionArea mettendo in scena Maria. Maria Montessori, i diritti dei bambini e delle donne in una produzione firmata da Comune di Chiaravalle e Teatro Popolare d’Arte e con la partecipazione straordinaria di Rosanna Gentili. Info e biglietti: 071/7451020.