Osimo (Ancona), 12 asprile 2017 -  Sono scattati quattro arresti nell'ambito di “Money changing machine”, l'operazione per sgominare le bande che assaltano i locali di slot machine e le colonnine self service di autolavaggi. I carabinieri della compagnia di Osimo diretti dal capitano Raffaele Conforti, con il Nucleo operativo guidato dal luogotenente Luciano Almiento e dal maresciallo Enrico D'Addio, hanno creato un gruppo speciale proprio per fronteggiare il fenomeno in continua espansione.

La banda composta da rumeni ha messo a segno undici furti tra Castelfidardo, Loreto, Sirolo e Falconara ma anche a Civitanova e Montecassiano per un bottino di oltre 30mila euro. Tornavano e ripartivano per la Romania dove si organizzavano con le auto e le false immatricolazioni e poi rimettevano piede in Italia chiedendo lavoro in cantieri edili dove si appropriavano degli arnesi per mettere a segno i furti a notte fonda. Tre di loro sono rinchiusi a Montacuto, uno scarcerato.