Ancona, 10 febbraio 2018 - Il Tribunale di Ascoli Piceno ha condannato due maestre d'asilo a due mesi (pena sospesa) per aver costretto un bimbo a mangiare da solo e contro il muro. Ora le due donne dovranno risarcire anche in sede civile la famiglia del piccolo, che si è costituita parte civile dopo aver sporto denuncia.

Le due maestre hanno sempre negato ogni responsabilità, spiegando di averlo semplicemente messo a mangiare vicino a loro per farlo stare tranquillo, data la sua irrequietezza. I loro legali hanno sostenuto, invano, che si è trattato, eventualmente, di un "uso legittimo dello strumento di disciplina a cui un insegnante deve poter ricorrere dovendo governare una classe di 24 o 25 allievi tra i due e i cinque anni". La condanna è stata inflitta per abuso dei mezzi di correzione