Ancona, 10 novembre 2017 - Dopo aver perseguitato la ex compagna con messaggi e pedinamenti, ieri si è presentato sotto casa della donna e ha cominciato a prendere a martellate l'auto del nuovo convivente di lei, poi con il martello si è accanito contro il portone del condominio in cui vive la ex per tentare di entrare.

La stessa vittima è i vicini di casa hanno chiamato la polizia, che ha arrestato lo stalker, un 34enne di origine pugliese ora residente a Rimini. L'episodio è accaduto ieri sera a Collemarino e stamattina il giudice Francesca De Palma ha convalidato l'arresto e ha disposto il divieto di avvicinamento alla vittima, almeno fino al processo che si svolgerà il 14 dicembre. Per quella data nel fascicolo saranno incluse anche le denunce dei giorni scorsi per le persecuzioni telefoniche. In udienza il giovane, difeso dall' avvocato Eleonora Tagliabue, ha ammesso di aver perso la testa