Loreto (Ancona), 9 settembre 2017 - Era già stato allontanato dalla famiglia per maltrattamenti, minaccia e lesioni personali nei confronti della madre ed è stato ritenuto persona socialmente pericolosa per condotta reiterata fino agli ultimi episodi avvenuti nell'agosto scorso.

Le numerose informative di polizia inoltrate dalla stazione dei carabinieri all'autorità giudiziaria hanno fatto sì che il giudice del tribunale di Ancona emettesse l'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Ieri i militari coordinati dal maggiore Raffaele Conforti hanno tratto in arresto il pregiudicato M.P.S.N., foggiano di ventun anni residente a Loreto ma di fatto senza fissa dimora, rintracciato per le vie del centro cittadino.

L'arrestato, condotto nella caserma osimana, è stato sottoposto al fotosegnalamento e ai rilievi dattiloscopici e, al termine delle formalità di rito, rinchiuso nel carcere di Montacuto a disposizione dell'autorità giudiziaria.