Senigallia (Ancona), 17 luglio 2017 - Aggredito il titolare dello stabilimento «Bagni Roberto 44»: tre giovani malviventi scappano all’arrivo della volante. Erano da poco trascorse le sei del mattino quando ieri, Roberto Moretti, come ogni giorno si è recato nel suo stabilimento.

«Già dal marciapiede sentivo dei rumori, sono arrivato sotto il gazebo e il vociare si avvicinava così ho guardato dietro i capanni e ho visto tre ragazzi che stavano rovesciando i cassonetti – spiega Moretti –. Mi sono avvicinato e gli ho chiesto cosa stessero facendo, loro hanno iniziato a insultarmi: «Cosa vuoi vecchio, vattene». Ho tentato di dissuaderli, ma mi hanno spintonato e sputato addosso, poi uno di loro mi ha sferrato un calcio e mi ha preso vicino all’occhio, causandomi anche un livido. Il tutto mentre continuavano a gridarmi: ‘Vecchio che vuoi non rompere fatti i cavoli tuoi’».

Di notte a sorvegliare lo chalet di Moretti, dov’è presente anche il «El Chiringuito Beach Cafe», c’è un custode, poi, come da sempre, alle prime luci dell’alba arriva lui per eseguire le operazioni di pulizia dll’arenile: «Abbiamo chiesto l’intervento della polizia e poco dopo gli agenti sono arrivati sul posto – conclude –. I tre ragazzi, che secondo me erano minorenni, sono scappati verso i giardini Morandi». Il titolare dello chalet è riuscito a fornire ai poliziotti una descrizione dei suoi aggressori. Gli agenti hanno fermato alcuni giovani che si trovavano nelle vicinanze dei «Bagni Roberto 44», ma sono risultati tutti estranei ai fatti.