Una mattinata di sport e di grande impegno sociale quella che si è svolta questa mattina al campo sportivo di Monterocco. Protagonisti sul terreno di gioco circa sessanta ragazzi diversamente abili provenienti da tutta la Regione che si sono sfidati nell’ambito del progetto ‘Giochiamo insieme’, torneo di calcio integrato tra disabili e giocatori normodotati.

L’evento, organizzato dalla Polisportiva Borgo Solestà, ha visto disputare tre gare da sette contro sette (due normodotati per squadra) davanti ad un folto pubblico sugli spalti. “Vogliamo dare un forte messaggio ai giovani con handicap e le loro famiglie – spiega uno degli organizzatori, Adriano Pistolesi -: non isolatevi, apritevi e frequentate senza vergogna le tante associazioni presenti nel territorio pronte ad accogliervi”. Presentato, inoltre, il progetto ‘Quarta categoria’, campionato di calcio dedicato a diversamente abili delle società professionistiche. Alla mattinata erano presenti anche il sindaco Castelli, gli assessori Ferretti e Brugni e il vicepresidente Figc Marche Panichi.

Emidio Premici