Ascoli, 5 agosto 2017 - E’ iniziata alle prime luci dell’alba, alle 5.45 per l’esattezza, con la benedizione del basilico sul sagrato della Cattedrale, la lunga giornata di festa di oggi in onore di Sant’Emidio. Una festa sentita e partecipata da sempre quella del 5 agosto, che trattiene chi è in città e fa tornare chi si è allontanato. E che prevede un ricco programma di eventi religiosi e civili, allestito dal ‘Comitato per i festeggiamenti in onore del patrono Sant’Emidio’ presieduto da Franco Bruni.

Per quanto riguarda il calendario degli appuntamenti religiosi, in Duomo saranno celebrate messe praticamente per tutta la giornata (alle 6, 7, 8, 9, 10, 11 e 18), con quella delle 9 dedicata alle famiglie degli Emidio, quella delle 10 animata dal coro della parrocchia della cattedrale, e quella delle 11 celebrata dal vescovo Giovanni D’Ercole con la partecipazione dell’Ausiliare di Napoli, Gennaro Acampa. Quindi, alle 18, la Santa messa sarà celebrata dal vicario generale della Diocesi, don Emidio Rossi, e sarà seguita dalla tradizionale processione per le vie del centro con la statua di Sant’Emidio.

Alle 21, poi, sul sagrato della cattedrale è in programma l’Offerta dei Ceri con relativo sorteggio per la Giostra della Quintana di scena domani e, fino alle 24, il pellegrinaggio alla cripta del Santo patrono.

Ma molto ricco è anche il calendario dei festeggiamenti civili che si apriranno, alle 9.30, con l’omaggio della banda musicale ‘Città di Ascoli’. Quindi, alle 10.30, sotto al loggiato del palazzo comunale in piazza Arringo, avverrà la consegna degli omaggi a tutti i cittadini di nome Anna ed Emidio, mentre alle 12 ci sarà lo sparo di colpi scuri e a ripetizione.

In serata, alle 22.15, in piazza del Popolo, sarà la volta del concerto della Marche Big Band. Infine, alle 24, tutti in piazza Arringo per l’estrazione della tradizionale tombola di Sant’Emidio le cui cartelle saranno in vendita ancora nella giornata di oggi nei banchetti che saranno allestiti in centro. Due i premi in palio, entrambi in denaro: per il primo che farà tombola 10mila euro, per il secondo 2mila euro. Finita l’estrazione dei numeri, all’una circa, la giornata di festa si concluderà come consuetudine con lo spettacolo pirotecnico che quest’anno è stato possibile grazie al contributo della Piceno Gas Vendita e del Bim Tronto. Insomma, una ricca giornata all’insegna della tradizione. Anche culinaria in quanto saranno tantissimi gli ascolani che oggi si ritroveranno in famiglia attorno ad una tavola per gustare il tradizionale pranzo di Sant’Emidio i cui piatti sono: antipasto di salato misto con fichi e melone, tagliatelle fatte in casa con sugo di carne in umido, pollo ‘ncip-nciap’.