Ascoli, 10, novembre 2017 - Arriva la banda ultra larga. Il Comune ha sottoscritto un accordo con il governo per cablare la città permettendo così alla fibra ottica di raggiungere tutte le abitazioni e coprire anche le zone attualmente scoperte, come le frazioni e le aree di campagna.

Per quello che riguarda la città, al momento l'ultimo tratto è composto ancora da doppini in rame; invece grazie al nuovo accordo raggiunto dal Comune le conduzioni in rame saranno sostituite dalla fibra ottica, che in questo modo garantirà una navigazione internet più veloce. Creata l'infrastruttura, saranno poi i singoli operatori di telefonia, in regime di libero mercato, a stabilire le varie tariffe alle quali può accedere l'utente finale. Il governo ha creato una società partecipata, la Open Fiber (il 50% delle quote sono detenute da Enel), con l'obiettivo di coprire anche le zone ancora non raggiunte dalla fibra, magari perché non abbastanza popolose da giustificare un investimento importante. I lavori dovrebbero iniziare a cavallo tra dicembre e gennaio e dureranno circa un anno.