Ascoli, 17 marzo 2017 - Un tragico incidente è avvenuto giovedì pomeriggio sulla strada provinciale della bonifica. Un ciclista ha perso la vita durante uno scontro con un camioncino all’altezza di Maltignano. La vittima è Gabriele Casagrande, di 73 anni, di Monteprandone. L’uomo, appartenente a un team di ciclismo monteprandonese, stava procedendo sulla provinciale in direzione Ascoli, quando ha perso il controllo della bici ed è finito contro un furgone che era fermo a un semaforo provvisorio. Non è ancora chiaro se a provocare il decesso sia stato lo scontro oppure un malore, che potrebbe aver colpito il cicloamatore mentre era ancora in sella oppure subito dopo l’impatto. Sembra infatti che sul corpo del 73enne non c’erano escoriazioni particolari o traumi evidenti. L’episodio è avvenuto poco dopo le 16 nei pressi del bivio per Sant’Egidio.

Sul posto sono giunti i mezzi del 118 di Ascoli mentre da Ancona è decollata l’eliambulanza, che è atterrata dopo pochi minuti in una piazzola nelle vicinanze luogo dell’incidente. Sono immediatamente intervenute anche le pattuglie della polizia Stradale e gli agenti hanno provveduto a effettuare i primi rilievi, che saranno utili a ricostruire l’esatta dinamica del sinistro. Purtroppo, all’arrivo dei primi soccorsi l’uomo era già privo di sensi, in arresto cardiaco. I medici e gli infermieri del 118 di Ascoli hanno praticato i tentativi di rianimazione sul posto per oltre un’ora, ma per Casagrande non c’è stato nulla da fare. Purtroppo, non è stato neppure necessario il trasferimento in elicottero all’ospedale regionale di Torrette.

In un primo momento non è stato neanche semplice capire le generalità, visto che l’uomo non aveva con sé alcun documento. Il corpo dello sfortunato ciclista è stato poi portato nell’obitorio del Mazzoni, dove c’è stato il riconoscimento da parte dei familiari. Il 73enne, che era in pensione, lascia la moglie, titolare di una merceria, e due figlie. Pochi mesi fa, a novembre, è avvenuto un episodio simile, sempre nella stessa zona. Un cicloamatore di 57 anni, Marino Urriani di Castorano, morì sulla strada provinciale che da Ancarano scende verso la Bonifica, in seguito a un frontale con un camion che proveniva dalla direzione opposta.