Grottammare (Ascoli), 18 giugno 2017 - Domenica tragica sulla Riviera Picena delle Palme dove, verso le 11 di oggi, ha trovato la morte un turista bresciano, annegato nel mare di fronte al lungomare sud di Grottammare, ai confini con San Benedetto del Tronto.

Luca Zambrini, 44 anni di Darfo Boario Terme (Brescia), è annegato nel tentativo di raggiungere il figlio di 10 anni che era in acqua e che la corrente stava trascinando verso il largo a causa di un forte fenomeno di risacca.

L’uomo, che non sapeva nuotare, ha raggiunto il bambino, ma poi è stato travolto da un’onda ed è sparito da sotto gli occhi dei bagnini di salvataggio che hanno afferrato e portato a terra il bambino.

Zambrini era arrivato sabato pomeriggio in un hotel della riviera grottammarese, con la moglie, i due figli, (il maschio di 10 anni e la femmina di 10 mesi) ed i due suoceri. L'uomo è stato recuperato e portato a terra qualche minuto dopo da due bagnini che hanno iniziato subito il massaggio cardiaco, assistiti e coadiuvati dalla primaria di Rianimazione dell’ospedale di San Benedetto, Tiziana Principi, che si trovava sulla spiaggia. Dopo circa 40 minuti, i sanitari si sono dovuti arrendere, poiché il cuore del giovane papà non ne ha voluto sapere di riprendere a battere.

ANNEGATOFOTO_23532920_154605

Sul posto sono intervenuti gli equipaggi di due ambulanze del 118, il personale della capitaneria di porto, i carabinieri. La salma è stata composta nell’obitorio dell’ospedale di San Benedetto.

La testimonianza dei bagnini