Ascoli Piceno, 2 ottobre 2017 - E’ stato un week-end di intenso per i carabinieri di Ascoli Piceno. Due stranieri residenti ad Ascoli, sono stati arrestati per minacce di morte. I militari, nel corso di una delicata attività investigativa, sono riusciti ad identificare e raccogliere inconfutabili elementi probatori a carico dei due che, in diverse occasioni, hanno minacciato di morte un cittadino ascolano per un debito di droga. Uno dei due stranieri arrestati, tra l’altro, era già conosciuto alle forze dell’ordine per aver accoltellato un ex dirigente dell’Ascoli calcio nel dicembre 2016.

L'ordinanza è stata emessa dal Gip presso il Tribunale di Ascoli Piceno (Annalisa Giusti), su richiesta della locale Procura (Mara Flaiani). Per i due malviventi si sono aperte le porte del carcere di Marino del Tronto, ove resteranno a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria.

L’azione dei Carabinieri continuerà, come sempre, a favore degli onesti cittadini che sono pertanto invitati a denunciare con fiducia ogni tipo di reato o sopruso, personalmente in caserma, tramite il 112 o i servizi telematici indicati sul sito www.carabinieri.it.