Ascoli, 8 novembre 2017 - Il giorno tanto temuto è arrivato: la Ciip ha deciso di chiudere alcuni serbatoi nelle ore notturne, dalle 23 alle 6,30. Lo stop all'erogazione dell'acqua comincerà non prima di lunedì e andrà avanti finché la situazione non sarà migliorata. Una scelta maturata a causa della somma di diversi fattori: la portata delle sorgenti si è ridotta, la domanda idrica degli utenti è aumentata (con l'esenzione prevista per il sisma in alcuni casi i consumi sono aumentati del 300%) e l'estate è stata particolarmente avara di piogge.

Tutto questo ha portato alla necessità di garantire un'equa distribuzione dell'acqua, da attuare attraverso queste chiusure che sono, si legge in una nota della Ciip, "la prima fase di possibili altri successivi interventi attivabili in relazione all'andamento delle portate sorgentizie, all'andamento climatico e alla domanda idrica dal parte delle utenze". In questi giorni partirà la campagna per informare i cittadini della prossima chiusura, che riguarderà diversi Comuni. Ecco l'elenco con le relative zone.

Venarotta (centro urbano), Roccafluvione (centro urbano), Ascoli (Mozzano, Monticelli, Brecciarolo, Tofare, via Piceno Aprutina, via Napoli, via III ottobre, via Spalvieri, saranno chiuse le fontane di piazza Arringo e la fontana dei Cani), Folignano (Villa Pigna, Battente, Marino), Maltignano (centro urbano e Caselle), Acquasanta (centro urbano, Santa Maria, Castel di Luco, Centrale, Paggese), Castel di Lama (centro urbano, Villa Chiarini, Piattoni, Forcella, Cabbiano, Valentino, Colle, Villa Sant'Antonio), Castignano (centro urbano), Castorano (centro urbano, San Silvestro, Gaico), Colli (centro urbano, Villa San Giuseppe), Spinetoli (centro urbano, Pagliare), Offida (centro urbano, zona Cappuccini, zona San Lazzaro, Borgo Miriam), Rotella (centro urbano), Acquaviva (centro urbano, contrade San Vincenzo, Colle in su), Monsampolo (centro urbano, Stella), Grottammare (zona ovest di via Valtesino fino a zona artigianale), Montalto (centro urbano), Montedinove (centro urbano), Ripatransone (centro urbano), Monteprandone (Centobuchi), San Benedetto (contrada Marinuccia e parte alta zona Ascolani), Comunanza (centro urbano, Villa Pera), Force (centro urbano).