San Benedetto del Tronti (Ascoli Piceno), 11 ottobre 2017 - Rapina a mano armata al Conad di via Ferri a San Benedetto, nel quartiere San Filippo Neri. Due banditi, volto coperto con casco da motociclista, uno armato di pistola, poco prima delle 19 sono entrati nel supermercato, affollatissimo di clienti e hanno svuotato le casse 1 e 3. Bottino circa 6 mila euro. I malviventi, che hanno parlato con accento campano, probabilmente forzato, sono fuggiti in sella a uno scooter Scarabeo rubato il 25 agosto a San Benedetto (FOTO).

Durante la fuga nelle strade della zona, si sono disfatti dei caschi, uno in via Carducci, l’altro lanciato oltre la recinzione dell’ingresso di un’abitazione all’angolo tra via dei Colli e via Fusinato, dov’è stato trovato anche lo scooter e i guanti di lana verdi che indossava uno dei malviventi. Lanciati in corsa anche i giubbotti che indossavano durante l’impresa criminosa. Più a ovest, sempre in via dei Colli, proprio sotto la clinica Stella Maris, sono saliti a bordo di una Citroen C4, probabilmente «pulita» e sono fuggiti. Delle indagini si stanno occupando i carabinieri del nucleo operativo radio mobile di San Benedetto con l’appoggio del personale del commissariato di pubblica, i cui agenti hanno trovato lo scooter abbandonato.

Sotto shock il direttore del Conod e una delle cassiere che si è trovata a tu per tu con i delinquenti. Le telecamere a circuito chiuso hanno ripreso tutta l’azione dei rapinatori, le cui immagini sono state acquisite dagli investigatori. I malviventi sono apparsi tranquilli. Quello armato di pistola ha svaligiato le due casse, mentre l’altro è rimasto a vigilare il bancone della direzione. «Pochi attimi prima ero davanti al bancone – racconta un testimone – Mi sono allontanato verso il reparto frutta quando i due, con i caschi in testa, giubbotti che li coprivano fin sotto il collo, sono entrati e in poco tempo hanno fatto la rapina».

Nel supermercato c’era un funzionario della polizia fuori servizio che li ha seguiti e comunicato alle volanti la loro direzione, tanto che un equipaggio non li ha intercettati davvero per poco: solo perché i rapinatori hanno fatto un tratto di strada contromano. «Ero alla cassa – racconta una cliente – mi sono abbassata per raccogliere delle carte davanti alla cassa quando mi sono trovata vicino al viso la pistola. Ho pensato che fosse uno scherzo, poi ho capito».

Intanto il sindaco Pasqualino Piunti conferma che il 19 ottobre, alle 9.30, in comune a San Benedetto, si terrà il tavolo provinciale per l’ordine e la sicurezza con la partecipazione del Prefetto, del Questore e di tutte le forze dell’ordine, durante il quale si parlerà anche della sicurezza del quartiere San Filippo Neri.