Ascoli Piceno, 5 giugno 2016 – Dopo la campagna elettorale si chiude anche la giornata di voto delle elezioni comunali 2016. Nella provincia di Ascoli occhi puntati in particolar modo su San Benedetto del Tronto (per i risultati in diretta clicca qui), dove il 19 giugno si voterà per il ballottaggio.

In riviera, quando sono state scrutinate tutte le sezioni Paolo Perazzoli (Pd, Udc, Uniti per San Benedetto, Sinistra per San Benedetto, Movimento Popolare Sambenedettese, San Benedetto per San Benedetto - Adesso, Rinnovamento e Progresso) è in vantaggio col 45,92%, seguono Pasqualino Piunti (Forza Italia, Fratelli d’Italia, San Benedetto Protagonista, SiAmo San Benedetto, Il Popolo della Famiglia) col 30,42%, Giorgio De Vecchis (Ripartiamo da Zero, 63074, Servire San Benedetto) col 15,80%, Massimiliano Castagna (Lega Nord, Lista Castagna) col 4,20% e Luca Spadoni (A Sinistra in Comune) col 3,64%.

L’affluenza alla chiusura delle urne è stata del 62,83%.

Ad Acquasanta Terme ha vinto Sante Stangone (Acquasanta nel Cuore) col 64,89%, superando Giuseppe Gaetano Cecchini (Lavoriamo Uniti), fermo al 35,10%.

Ad Arquata del Tronto è stato eletto sindaco Aleandro Petrucci (Esperienza Rinnovamento) col 61,89%; dietro Domenico Pala (Insieme per Arquata) col 38,10%.

Augusto Curti (Insieme per Force) eletto sindaco a Force col 77,44%, distaccato Marco Corradi (Cambiamento Radicale) col 22,55%.

A Montegallo ha vinto Sergio Fabiani (Nuovi Orizzonti) col 77,41%, superando Alfredo Cristofori (Uniti per Montegallo), fermo al 22,58%.