Riaptransone (Ascoli Piceno), 20 maggio 2017 - Un uomo solo al comando, il suo nome è Alessandro Ricci. ‘Ripatransone bene comune’, del giovane candidato sindaco ripano, è l’unica lista presentata per le prossime consultazioni elettorali a Ripatransone. Sono falliti i tentativi di comporre un sodalizio capace di contrastare quella dell’ex vice sindaco che può contare sull’appoggio dei vertici del Pd locale, provinciale e regionale. Guai, però a cantare vittoria, poiché c’è da raggiungere il 50% più uno, degli elettori e ci sono casi dove l’obiettivo è fallito e il Comune è stato amministrato per un anno da un commissario. Le idee per formare liste alternative alla continuità di governo cittadino ne sono venute fuori un paio, ma al momento di concretizzare sono venuti meno i personaggi che avrebbero dovuto esporsi perla carica di primo cittadino.

Allora Alessandro Ricci preme sull’acceleratore è ricorda le iniziative realizzate in questi mesi dalla lista ‘Ripatransone bene comune’ in particolare gli incontri pubblici che hanno portato i candidati ad un ascolto continuo e attento del territorio per la stesura del programma elettorale. «La lista in queste settimane ha riscontrato un entusiasmo tangibile dalle tante proposte condivise con la cittadinanza – ha affermato Alessandro Ricci –. É di questi giorni l’impegno pubblico preso per la realizzazione di una serie di opere che andranno a migliorare la qualità della vita dei cittadini di Ripatransone».

Nelle prossime settimane gli incontri proseguiranno e scenderanno al fianco del candidato sindaco e della lista ‘Ripatransone bene comune’ il presidente della Regione Luca Ceriscioli, la Vice Presidente Anna Casini, l’on. Luciano Agostini e il presidente della Provincia Paolo D’Erasmo. «Sono molto soddisfatto delle persone che compongono la nostra lista. Abbiamo gente appassionata, di esperienza e molti giovani che hanno deciso di metterci la faccia e di rimboccarsi le maniche per il bene della nostra amata Ripatransone – aggiunge Ricci - Noi ci metteremo tutto il nostro impegno affinché Ripatransone possa continuare a sperare in un futuro migliore tenendo sempre al centro le tradizioni che hanno fatto grande il nostro comune e la nostra storia. Con la presentazione della nostra unica lista per le elezioni rafforzeremo ancor di più la campagna di ascolto. Metteremo in campo una serie di iniziative che porteranno alla costituzione di una serie di organismi ufficiali che permetteranno una continua condivisione delle scelte con la cittadinanza».

I candidati

Ecco chi sono i 12 coraggiosi candidati della lista ‘Ripatransone bene comune’, che è stata ufficializzata dalla Commissione nel pomeriggio di ieri: Stefano Acciarri, 43 anni, imprenditore agricolo; Gabriele Ficcadenti, 39 anni, agente di polizia; Remigio Giannetti, 26 anni, musicista; Luca Iaconi, 43 anni, infermiere; Francesco Iervolino, 34 anni dottore in Giurisprudenza; Giuseppe Marchetti, 55 anni insegnante; Tonino Marchetti 65 anni pensionato; Roberto Pasquali, 34 anni, enologo; Gianfranco Vagoni, 64 anni, imprenditore agricolo; Nazzareno Vaspasiani, 57 anni, impiegato. Soltanto due sono le candidate donne: Mery Spurio 26 anni, biologa nutrizionista e Anna Stacciarini, 50 anni avvocato.