Ascoli, 7 novembre 2017 - Ci sarà il ‘Teatro Pirata’, ma anche la favola della principessa Turandot e quella de ‘Il gatto con gli stivali’, nel cartellone della nuova stagione di teatro per ragazzi organizzata dal Comune e dall’Amat e in programma, dal 26 novembre, al teatro Ventidio Basso. Quattro in totale gli spettacoli proposti, pensati appositamente per i più piccoli, e tutti con appuntamento la domenica pomeriggio, alle 17.30. Il primo è di scena il 26 novembre, e si tratta di ‘Musi lunghi e nervi tesi’ prodotto dal ‘Teatro Pirata’ per la regia di Simone Guerro.

La rappresentazione è tratta da una filastrocca di Marco Moschini ed è scritta ed interpretata da Enrico Marconi e Candida Ventura con musiche di Pietro De Gregorio. ‘Musi lunghi e nervi tesi’ è uno spettacolo pieno di ironia e divertenti gag in cui la maleducazione e l’aggressività prendono connotati grotteschi, su cui poter ridere per comprenderne l’effettiva natura alterata. ‘Nessun dorma! La favola della principessa Turandot’ è invece il secondo spettacolo, in programma il 17 dicembre. Liberamente tratto da Turandot, il dramma lirico in tre atti musicato da Giacomo Puccini e ispirato all’omonima fiaba teatrale di Carlo Gozzi, ‘Nessun dorma!’ è la favola della principessa dal cuore di ghiaccio, in una Cina fantastica di mille e mille anni fa. Una costruzione che riprende i temi dell’opera e l’immaginario che muove, per dar vita a un nuovo racconto teatrale dove le vicende vengono narrate ed evocate attraverso la particolare prospettiva di un personaggio, in questo caso il boia.

Il proposito degli autori è di trasmettere ai giovani spettatori il fascino di storie, melodie e personaggi del grande teatro d’opera in un’occasione teatrale che muove i linguaggi della scena con visionarietà e ironia unendo teatro d’attore, di figura e l’uso di immagini video. La stagione proseguirà, il 21 gennaio, con lo spettacolo ‘Ahia’ per la drammaturgia e regia di Damiano Nirchio, e si concluderà il 15 aprile, con una delle fiabe più amate, ‘Il gatto con gli stivali’ per la regia di Claudio Casadio. In questo spettacolo, pensato per tutti i bambini, anche per i più piccoli, i magnifici oggetti di scena di Marcello Chiarenza sono co-protagonisti di un lavoro in cui gli artisti narrano una storia e interpretano un testo in cui si rincorrono poesia e stupore. Gli abbonamenti e i biglietti sono in vendita alla biglietteria del teatro Ventidio Basso, in piazza del Popolo (0736/298770). Fino a sabato i vecchi abbonati potranno confermare il posto, da martedì saranno in vendita i nuovi abbonamenti. Il costo è di 27 euro per posto unico numerato (ridotto fino a 14 anni 13 euro). I biglietti per i singoli spettacoli saranno in vendita dal 21 novembre. Il costo è di 8 euro per posto unico numerato (ridotto fino a 14 anni 4 euro, e 0,50 euro da zero a 3 anni).
,