San Benedetto, 7 agosto 2017 - Il Riviera delle Palme, per Inter-Villareal, ha indossato il tight delle grandi occasioni. Più di 14000 gli spettatori presenti, e neanche in tribuna centrale era possibile trovare un posto a sedere. «È stata una serata incredibile per lo sport sambenedettese – ha detto il sindaco Piunti – e c’è una grande atmosfera di festa. Aver riportato un grande evento in Riviera è un merito di quest’amministrazione, dell’assessore allo sport e di tutta la giunta. Una nottata come questa dà lustro al territorio, che già in questa giornata è divenuto campione d’Italia di beach soccer per la terza volta».

Sospinta dal pubblico l’Inter ha dato seguito alle vittorie ottenute con Chelsea e Bayern Monaco. Il Sottomarino Giallo si è ritrovato schiacciato fin dai primi minuti, intontito com’era dalla gestione di palla di Borja Valero, sempre sereno anche quando sotto pressione. I nerazzurri passano a metà primo tempo: cross rasoterra di Candreva ed Eder anticipa tutti per l’1-0. L’Inter sembra in controllo, ma al 40’ Handanovic non trattiene un tiro di Sansone permettendo a Soldado di firmare il pari.

E’ buono l’inizio di ripresa dell’Inter, che suggella il predominio territoriale con un eurogol del neo-entrato Jovetic, autore di una bicicletta che ha finito per scavalcare l’incolpevole Barbosa. La squadra di Spalletti chiude il match in scioltezza, e allo scadere segna il tris con un sinistro di Brozovic che fulmina il portiere spagnolo sul primo palo. Anche la vittoria, dunque, ha contribuito alla festa del Riviera.