Ascoli, 10 settembre 2017 - Seconda sconfitta in altrettante gare per il Monticelli di Nico Stallone. Nella seconda giornata del campionato di serie D, infatti, gli ascolani perdono per 2-1 in casa, a Castel di Lama, contro il quotato Campobasso, sotto una pioggia torrenziale che nel primo tempo ha reso molto pesante il campo di gioco.

Mister Stallone deve rinunciare agli squalificati De Vecchis e Iachini, oltre a numerosi infortunati. Nel suo rimaneggiato 3-4-3, dunque, Cocchieri gioca dall’inizio in mezzo al campo, con Vallorani a destra. In difesa viene riproposto Castellana, mentre in attacco sono Guida e Ciabuschi ad affiancare Pedalino. Il tecnico molisano Foglia Manzillo, invece, deve fare i conti con l’infortunio di Del Duca, avvenuto durante il riscaldamento, e lo sostituisce con Bolzan. La prima opportunità, dopo una lunga fase di studio, è per il Monticelli all’11’, ma la conclusione sferrata da lontano dal giovanissimo Cocchieri termina alta sopra la traversa. Sul capovolgimento di fronte, il Campobasso fallisce un’occasione clamorosa: Rinaldi respinge male il tiro da fuori di D’Agostino, sul pallone si avventa Gurma che però colpisce in modo pessimo la sfera e manda incredibilmente a lato. Al 16’, Bontà serve Pedalino, il quale ci prova da buona posizione ma Landi è attento e blocca.

Alla mezz’ora, avviene il classico caso da ‘Var’: Guida viene toccato in area da un difensore molisano e cade a terra, il fallo sembra esserci ma per l’arbitro è tutto regolare, tra le proteste degli ascolani. Il primo tempo, poi, si conclude senza regalare emozioni. Nella ripresa, il ritmo è decisamente più alto e le occasioni fioccano. Al quarto d’ora, Bontà serve Pedalino, l’attaccante supera il portiere in uscita, ma si defila troppo e il suo tiro viene salvato da Capozzi. Al 25’ Rinaldi compie un vero miracolo sulla punizione di D’Agostino, togliendo la palla dall’incrocio. Ma dal calcio d’angolo che ne consegue arriva il vantaggio ospite con l’incornata di Danucci. Dieci minuti più tardi, Rinaldi atterra D’Agostino provocando il rigore, trasformato dallo stesso fantasista molisano. Al 39’, però, il Monticelli riapre i giochi con il colpo di testa del neoentrato Cichella, sugli sviluppi di un corner, ma ormai è troppo tardi. Nel finale Sosi e Ingretolli si beccano e l’arbitro li espelle entrambi. Domenica prossima, per il Monticelli, difficile trasferta ad Avezzano, dove però si dovrà conquistare qualche punto, visto che la squadra biancoazzurra è ancora ferma a zero.