Ascoli, 5 novembre 2017 - Secondo 0-0 consecutivo per il Monticelli, che pareggia in casa contro la Sangiustese, dopo il pari del primo novembre contro la Jesina.

Gli ascolani restano in crisi, ancora fermi al penultimo posto della classifica e sabato prossimo, in anticipo, giocheranno in Abruzzo contro il San Nicolò. Nico Stallone deve rinunciare allo squalificato Petrarulo, oltre agli infortunati Ninte, Bracciatelli, Cichella, Aloisi e Vallorani. Per la prima volta in stagione il tecnico ascolano schiera il 4-3-1-2, con Bontà alle spalle del tandem composto da Pedalino e Guida. A centrocampo c’è Gabrielli dall’inizio. La Sangiustese si presenta invece al completo, con Perfetti al rientro da titolare. Davanti Senigagliesi punta sul tridente formato da Laringe, Moccia e Cheddira.

La gara è subito godibile e giocata su ritmi alti, ma le occasioni stentano ad arrivare, anche perché la posta in palio è alta per entrambe le compagini. Il primo a provarci, ma solo al 26’, è Bontà, con un bel tiro da lontano che però trova pronto l’esperto Chiovini, il quale neutralizza senza problemi. Un minuto più tardi, invece, Terrenzio sgambetta Cheddira in aria e l’arbitro assegna il rigore: sul dischetto si presenta Moccia, ma il suo tiro è tutt’altro che eccezionale e Marani addirittura blocca la conclusione. Al 37’ il portiere del Monticelli sale di nuovo in cattedra, volando e deviando in corner un destro fortissimo di Marfella diretto all’incrocio. L’estremo difensore biancoazzurro si esalta e al 41’ respinge con i piedi un altro tentativo ravvicinato di Scognamiglio.

Nella ripresa, sotto una pioggia battente, è il Monticelli a partire con il piede pigiato sull’acceleratore e al 10’, Chiodini vola e respinge il tiro più che insidioso di Guida. I padroni di casa ci provano costantemente, ma non riescono quasi mai a trovare il varco giusto per creare problemi alla retroguardia ospite. Stallone si gioca anche la carta Ciabuschi, mentre Senigagliesi invita i suoi ragazzi a non rischiare. Al 38’ si affaccia in avanti anche la Sangiustese, con la conclusione di Camillucci che termina fuori di poco. Al 43’ è Ciabuschi ad avere una ghiotta occasione: l’attaccante riceve il cross di Guerra e in area piccola tenta l’acrobazia, con la palla che finisce alta di un soffio.  

Il tabellino

MONTICELLI (4-3-1-2): Marani; Pierantozzi, Sosi, Terrenzio, Guerra; Cocchieri, Gesuè (12’st Fazzini), Gabrielli; Bontà (35’st Ciabuschi); Pedalino, Guida (18’st De Vecchis). A disp.: Rinaldi, Mallus, Castellana, Iachini, Di Giorgio, Bruni. All. Stallone.       SANGIUSTESE (4-3-3): Chiodini; Enow, Patrizi, Scognamiglio, Marfella; Camillucci, Perfetti, Proesmans (15’st Moretti); Moccia (12’st Laurenti), Cheddira (46’st Calamita), Laringe. A disp.: Schiavoni, De Reggi, Santagata, Pagliarini, Cesca, Tascini. All. Senigagliesi.                                                                

Arbitro: Quattrociocchi di Latina.                                                                                                   

Note: spettatori 250 circa; ammoniti Cheddira, Laurenti, Pierantozzi, De Vecchis; recupero 1’ e 4’.