Bologna, 20 aprile 2017 - Il weekend in arrivo, con la bella stagione, porterà in dote tanti appuntamenti fra natura e cucina, ma non si dovrà trascurare la scena artistica cittadina, aspettando i concerti serali e le feste notturne.

Venerdì 21, tanto per cominciare, la ribalta gastronomica sarà tutta per la “Food & Beer Fest” di piazza Bracci, a San Lazzaro, che fino a martedì 25 offrirà una selezione di birre artigianali e cibo di strada, insieme a tanta musica e divertimento per grandi e piccoli. Sul fronte cinematografico, invece, la Cineteca proporrà il documentario di Maria Chiaretti “Essere Rossana Rossanda”, seguito da un dibattito e da un collegamento con la stessa cofondatrice de Il Manifesto, mentre a Monteveglio andrà in scena, per la rassegna “Documentari Km 0”, “Il vortice fuori”, di Andrea Grasselli e Giorgio Affanni.

La mostra del giorno, poi, sarà, alla Otto Gallery, la personale di Andrea Chiesi, intitolata “Parallelo” e introdotta alle 19, visto il retroterra punk dell'artista, da un reading di Giovanni Lindo Ferretti. In serata, inoltre, il teatro del Fienile Fluò ospiterà lo spettacolo, mai rappresentato a Bologna, tratto dal romanzo “Zebio Cotal” del modenese Giulio Costa. Il piatto forte di giornata, però, sarà la musica dal vivo, che all'Estragon vedrà l'arrivo de Le luci della centrale elettrica, il progetto cantautorale del ferrarese Vasco Brondi, pronto a presentare il nuovo album, “Terra”. Il Covo Club, dal canto suo, punterà sull'elettronica dei torinesi Niagara, mentre l'hip-hop di Dj Gruff scalderà il Locomotiv Club e il pianista Mark Springer sarà protagonista al Dom-La cupola del Pilastro. Le proposte per la notte, poi, spazieranno dalla dancehall e dal reggae di Macro Marco, al Dynamo, al più classico dei party gender del Cassero, lo “Stargayte”.

Per sabato 22, i più affamati saranno già in attesa della nuova edizione del “Finger Food Festival”, al Parco della Zucca fino al 25 aprile, fra stuzzichini e luppoli di qualità, mentre gli amanti dell'aria aperta già scaldano i muscoli per la passeggiata “Dai gessi ai calanchi”, organizzata, fra Parco dei Gessi e Calanchi dell'Abbadessa, dalla Fondazione Villa Ghigi. Il filo conduttore sul versante artistico, invece, saranno le più moderne forme espressive, dalla pittura contemporanea della “Endless” di Martina Merlini, Nelio e Aris, alla Magma Gallery, alle opere su carta e tessuti riciclati di Asa Elisabeth Hagberg, esposte alla Biblioteca Tassinari Clò, nel parco di Villa Spada. Il progetto “Sunsets” di Daniela Comani e il “The perfect friends” di Fabio Torre, poi, saranno, fra volti e televisori in bianco e nero, le due anime della mostra “Perfect Day”, alla Galleria Studio G7.

Le incursioni nel mondo della musica live, d'altro canto, saranno garantite, in serata, dai pugliesi Sud Sound System, all'Estragon con le loro sonorità da sempre in bilico fra Giamaica e Salento, e, al Locomotiv Club, da Fabio Frizzi, che celebrerà il regista Lucio Fulci con il suo “Frizzi 2 Fulci”. Da non perdere, poi, lo spettacolo “Canto libero” del Teatro Duse, dedicato alle canzoni indimenticabili del duo Battisti-Mogol. Il movimento notturno, inoltre, si dividerà fra il Laboratorio Occupato Crash!, con le novità locali della serata tutta bolognese “City of Music”, il Replay Club, gestito per l'occasione da Positive Centre, Federico Amoroso e Gigi Galli, e il Cassero, che chiuderà la stagione di “Uncode” con la presenza del duo The Analogue Cops, formato da Lucretio e Marieu. Al Ca' de Mandorli, infine, si ballerà al ritmo di Strangeway e Allen Coast, mentre l'Arteria sarà in serata “I love degrado”.

Domenica 23 le protagoniste della tavola, in via Salgari, saranno invece le zuppe, grazie all'edizione 2017 del gustosissimo “Gran Festival Internazionale della Zuppa”, mentre le escursioni più curiose della giornata saranno il “Trekking a 6 zampe a Monte Sole”, da percorrere insieme al proprio cane, e la 21esima “Camminata di Lovoleto e Bentivoglio”. La Cineteca, poi, omaggerà la settima arte con un tris di proposte formato dal film di animazione franco-belga “Phantom Boy”, da una pietra miliare dell'espressionismo tedesco anni '20 come “Il gabinetto del Dottor Caligari”, di Robert Wiene, e dall'immortale musical di Milos Forman “Hair”. Un pomeriggio tutto dedicato ai bambini, al contrario, sarà quello de L'altro spazio, dove il laboratorio “Articolando i colori e i contrasti” guiderà i più piccini alla scoperta della magia della pittura.

Al centro della ribalta, poi, sarà anche piazza VIII Agosto, con la mostra mercato “I mercanti petroniani”, tra prodotti tipici e intrattenimento a tema, mentre i Giardini Margherita faranno da sfondo al coloratissimo “Raduno Cosplay”, con tanto di concorso a premi, organizzato da Rolling Stars. Speciali visite guidate domenicali, inoltre, sveleranno tutti i segreti dell'elegante Rocchetta Mattei e delle due più visitate esposizioni cittadine, la “Dalì Experience” di Palazzo Belloni e la “Mirò: tra sogno e colore” di Palazzo Albergati. Il trio Anime Barocche, poi, sarà protagonista di un concerto alle Librerie.coop Ambasciatori, fra musica classica e canzoni popolari cinesi, per la rassegna “Girotondo di note”, mentre il Mercato Sonato proporrà l'aperitivo “Hopper hours” e il Nero Factory sarà in versione “Stile Nero”. L'Antoniano, più tardi, darà invece spazio alla cantautrice irlandese Lisa Hannigan.