Bologna, 28 dicembre 2017 - La Firenze di fine Ottocento, il rapporto tra un dotto signore e la sua governante e il libro di cucina che ha segnato la cultura gastronomica nel corso dei decenni. Sono questi gli ingredienti della commedia “L’Artusi, bollito d’amore” che Vito e Maria Pia Timo porteranno sul palco del Teatro Il Celebrazioni venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 dicembre, alle ore 21 nei feriali e alle 21.30 nel giorno di San Silvestro, con repliche fino al 7 gennaio.

CAPODANNO / Otto idee per chi vuole andare a teatro

Ai due comici emiliano-romagnoli spetterà il compito di narrare agli spettatori la nascita di quel tomo, "La Scienza in cucina e l'Arte di mangiar bene", diventato il punto di riferimento delle famiglie italiane. Un viaggio tra ricostruzione storica e immaginazione, mescolate con romanticismo e risate, in cui i due protagonisti duetteranno a suon di battute per scoprire chi realmente ha scritto il libro che ha tirato le fila della nostra tradizione alimentare.

Scritta da Roberto Pozzi e diretta da Alessandro Benvenuti, la pièce si avvarrà dei contributi tecnici di Tiziano Fario, autore delle scenografie, e di Fabio Cicolani, creatore dei costumi d’epoca, che ricreeranno le atmosfere di un’Italia che non esiste più. In occasione della replica del 31 dicembre in programma il brindisi di fine anno con i prodotti offerti dalla pasticceria di Gino Fabbri.