Bologna, 14 marzo 2017 - La Dalì Experience continua a sconfinare da Palazzo Belloni e da mercoledì 15 marzo si fa ‘Jewish’, approdando al Museo Ebraico di via Valdonica (FOTO). Le opere, visibili fino al 7 maggio (da domenica a giovedì dalle 10 alle 18 e il venerdì dalle 10 alle 16), appartengono a due serie grafiche a tema. Ci sono 10 litografie incise su lastre d’oro e stampate su pelle di pecora che parlano di ‘Mosè e il monoteismo”, la carestia, le tavole della legge, il mare separato da Gehovah, sono alcune delle opere.

Poi, la mostra temporanea propone 13 incisioni intitolate ai capi delle 12 tribú di Israele - Joseph, Simon, Benjamin e altri -, più una introduttiva. Infine c’è una opera interattiva, un libro bianco in cui si può scrivere e disegnare, che si anima con la tecnologia della realtà aumentata, mostrando opere dell’artista spagnolo. “Siamo contenti che la Dalí Experience continui a espandersi per la città - ha commentato Andrea Cangini, direttore di Qn-Il Resto del Carlino -. Ci lavoriamo da mesi, spesso scontrandoci con le sovrintendenze”.