In Città

Antica di 700 anni ma sempre sorprendente, fra devozione medievale e mille suggestive rivisitazioni. E' la tradizione del presepe (o presepio) bolognese, che ogni anno accende l'immaginazione dei bambini e stimola la curiosità dei più grandi, in attesa che, da Oriente, facciano capolino i cammelli dei Re Magi.

Fino all'Epifania, così, chiese, case private e palazzi storici ospiteranno buoi mansueti e benevoli asinelli, impegnati a tenere al calduccio Sacre Famiglie di ogni foggia e dimensione, immerse in ambientazioni che spaziano dal classico all'esotico e dall'austero al contemporaneo. In un mare sconfinato di idee, noi ne abbiamo scelte sei, ma le quattro passeggiate del ciclo “Presepi in città”, curate dal Comune e guidate dai ricercatori del Centro Studi per la Cultura Popolare, ce ne regaleranno 41, tra il Museo Davia Bargellini, il cortile di Palazzo D'Accursio e San Giacomo Maggiore, senza dimenticare, ovviamente, San Petronio e la Cattedrale di San Pietro. 

di LORENZO PEDRINI

Sport Tech Benessere Moda Magazine