Bologna, 16 ottobre 2017 - ‘Duchamp, Magritte, Dalì i Rivoluzionari del ‘900’. È il tema della mostra che Palazzo Albergati, a Bologna, ospita dal 16 ottobre all’11 febbraio, dedicata agli artisti che hanno rivoluzionato il Novecento: Duchamp, Magritte, Dalì, Ernst, Tanguy, Man Ray, Calder, Picabia e molti altri, tutti insieme per raccontare un periodo di creatività straordinaria e geniale.

La determinazione a rivoluzionare l’arte, a rompere col passato e inventare un mondo nuovo, è raccontata con ricchezza narrativa nell'esposizione: sono infatti oltre duecento le opere esposte, tutte provenienti dall’Israel Museum di Gerusalemme che per l’occasione ha svuotato oltre mille metri quadri del proprio percorso espositivo mettendo a disposizione dei visitatori bolognesi le proprie collezioni.

MOSTRAGC_26089846_152711

Le opere esposte in cinque sezioni, tutte provenienti dall’Israel Museum di Gerusalemme, sono 180: tra queste, icone quali ‘Le Chateau de Pyrenees (The Castle of the Pyrenees)’ del 1959 di Magritte, ‘Surrealist Essay’ (1934) di Salvador Dalì, ‘L.H.O.O.Q.’ (1919/1964) di Duchamp e ‘Main Ray’ (1935) di Man Ray. L’allestimento è dell’architetto Oscar Tusquets Blanca. La mostra, curata da Adina Kamien-Kazhdan, è patrocinata dal Comune di Bologna e dall’Ambasciata di Israele ed è prodotta ed organizzata da Arthemisia in collaborazione con l’Israel Museum.

Info. Orario apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 20, (la biglietteria chiude un’ora prima). Biglietti: intero € 14,00 (audioguida inclusa); ridotto € 12,00 (audioguida inclusa). Prenotazioni gruppi:  051 030141

Tutte le mostre dell'autunno a Bologna