Bologna, 9 luglio 2016 - Tutti pronti per un sabato speciale con ‘Regalati Bologna’, l’iniziativa promossa da Ascom per festeggiare i 70 anni dalla fondazione.

Una giornata pensata per i turisti, ma anche per i bolognesi tutta dedicata allo shopping, alla cultura e al buon cibo grazie alle numerose iniziative: si parte dai pernottamenti in hotel che, con colazione inclusa, partono dalla cifra di 25 euro, grazie alla collaborazione di numerose strutture, anche a 3 o 4 stelle, aderenti a Federalberghi. "Gli hotel interessati– racconta Giancarlo Tonelli, direttore generale di Ascom –, a partire da quelli del centro storico, hanno registrato un picco di prenotazioni e il dato interessante è che non si tratta di soli stranieri, ma anzi, i più sono turisti italiani".

Ben riposati quindi, si può iniziare al meglio un’intensa giornata di shopping, e le previsioni sono rosee, a giudicare dalle vendite registrate in questa prima settimana di saldi, che superano del 10 per cento quelle dell’anno scorso. Tonelli confessa: "Oggi ci aspettiamo il boom".

E tra un negozio e l’altro perché nonconcedersi una pausa culturale? Ascom, grazie alla collaborazione del presidente di Genius Bononiae Fabio Roversi-Monaco, ha pensato anche a questo: oggi è infatti possibile visitare gratuitamente la mostra di Edward Hopper a Palazzo Fava. Basta procurarsi l’apposito voucher, dal sito di Ascom o dalle pagine del Carlino.

E non è tutto: all’uscita sarà offerta anche una raviola appena sfornata dai Panificatori bolognesi e un poster raffigurante un suggestivo scatto notturno della città. Alle dame, invece, sarà offerto un girasole da Federfiori. Un’occasione imperdibile insomma, anche perché la mostra terminerà il 24 luglio.

Infine, le proposte da leccarsi i baffi. I 116 ristoranti tra città e provincia aderenti al progetto Ascom ‘A Bologna mangio bene’ infatti, propongono menù tipici dai 25 euro. "Le prenotazioni rasentano il tutto esaurito sia per il pranzo che per la cena – conclude Tonelli –. La meta preferita per la sera? La collina". Quindi, per chi non ha ancora prenotato, meglio affrettarsi.