Bologna, 14 giugno 2017 - Dal 22 settembre Bologna avrà un nuovo spazio dedicato alla cultura: riapre Palazzo Pallavicini, in via San Felice 24.

Il palazzo settecentesco è stata la dimora del maresciallo Gian Luca Pallavicini (1697 - 1773), ministro dell'impero asburgico, che lo rese una vera e propria corte europea, tanto da ospitare principi e dignitari e, nel 1770, il concerto dell'allora 14enne Mozart. Nelle sale della residenza si avvicendarono altri e importanti episodi di storia internazionale, che videro passare i protagonisti della politica del tempo: dalla giovane principessa Maria Carolina d’Asburgo, che nel 1768 fu scortata a Napoli dal maresciallo Pallavicini per incontrare Ferdinando di Borbone, suo futuro sposo, al granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Lorena, con la moglie Maria Luisa di Borbone Spagna, e l’imperatore d’Austria Giuseppe II nel 1769.

Un palazzo dunque maestoso e di prestigio, dove fra storia e stili epocali, rivivono ancora memorie e personaggi del passato. Tutto ciò, dopo un lungo restauro, torna finalmente a disposizione del pubblico, diventando un vero e proprio contenitore di arte e cultura.

Si inizia già dal 22 settembre con una mostra dedicata al fumettista Milo Manara, che sarà visitabile fino al 21 gennaio 1918.