Bologna, 27 settembre 2017 - “Tourtlen”. Parola d’ordine del vocabolario enogastronomico bolognese e segno dell’inizio della stagione autunnale. Anche quest’anno, dunque, per il sesto anno consecutivo, il 4 ottobre, festa di San Petronio, dalle 11.30 alle 22.30 vedrà protagonista il ‘Festival tOur-tlen’ nella splendida cornice di palazzo Re Enzo. L’evento, Organizzato dalla RistoAssociazione tOur-len, prevede professionisti del gusto che proporranno al pubblico 24 ricette, accomunate da un unico protagonista, il tortellino, che dovrà aderire a due canoni specifici: forma tradizionale e sfoglia tirata al mattarello.

Dal tradizionale in tortellino in brodo al tortellino patate, limone e pancetta, una scorpacciata per tutti i gusti, che includerà cinque nuovi ospiti, tra cui Erik Lavacchielli di Fourghetti e l’urbinate Tiziano Rossetti, prima new entry non regionale. La degustazione prevede l’acquisto di un coupon a 5 euro per un assaggio a scelta e di un carnet a 20 euro per cinque assaggi, tutti gli assaggi saranno accompagnati dai vini del Consorzio Vini Colli Bolognesi, di cui saranno presenti 25 cantine con più di settanta etichette. Per chi ‘osasse’ ovviare al tortellino, si potranno gustare anche panini con la Mortadella Felsinea, i dolci di Gino Fabbri e Gabriele Spinelli e, per finire, i gelati di Andrea Bandiera. Sarà inoltre possibile acquistare online il carnet con cinque assaggi tramite bonifico bancario, evitando così la fila che l’anno scorso congestionò l’ingresso all’evento.

Questa edizione, che, come gli scorsi anni sarà dedicata al maître bolognese Giacomo Garavelli che nel 2012 lanciò l’idea-pilota, vede in programma, nel pomeriggio, tanti incontri, dimostrazioni e show di pasticceria, oltre ad uno speciale riconoscimento alla carriera che sarà consegnato allo chef Cesare Chiari de “Il Bitone”.

“Nessuno ci avrebbe scommesso eppure siamo ancora qui” ha spiegato soddisfatto Mario Ferrara, presidente della RistoAssociazione TOurt-len. Tanti, anche, gli oggetti in vendita tra cui simpatici tortellini in lana cotta, t-shirt e, con una donazione all’Hospice Seragnoli, si potrà avere anche la bottiglia d’acciaio ‘24bottles’ e ‘Il tempo’, racconti d’autore di Damiani editore.

Anche l’associazione Vitruvio parteciperà all’edizione 2017 proponendo visite guidate e spettacoli itineranti speciali, guidati dalla zdaura Onorina Pirazzoli. Tra questi, due visite (alle 10.30 e alle 17) alla ‘zdaura experience’, ospitata dalla mostra ‘Bologna Experience’ di palazzo Belloni. “Il tortellino non morirà mai” per concludere con le parole di Ferrara.