Castiglione dei Pepoli (Bologna), 19 giugno 2017 - C’è la patata di Castel d’Aiano, il ragù biologico della mora romagnola e... lo zuccherino montanaro castiglionese. Sono le specialità protette dal marchio DeCo, la sigla sta per denominazione comunale d'origine. Un disciplinare che è anche garanzia di genuinità. Lo zuccherino, nato come dolce povero, di buon augurio nei matrimoni – farina, uova, zucchero e semi di anice, niente conservanti e coloranti, per carità –, è l'ultimo arrivato. Il marchio DeCo è un modo  per "promuovere e salvaguardare i prodotti montanari", come spiega l’Unione dell’Appennino che ci mette la firma. A Castiglione dei Pepoli non hanno dubbi: lo zuccherino è nato qui, nella borgata del Corniolo. Nessuna disputa è possibile (video).