Bologna, 7 aprile 2017 - Una giornata all’insegna dello shopping e del divertimento. Sabato torna sotto le Due Torri ‘Have a Glamorous Weekend’, evento firmato Glamour, il mensile femminile di moda «più letto in Italia». Patrocinata da Comune e Ascom, la giornata sarà tutta all’insegna del glamourDalle 10 alle 20 saranno coinvolti i negozi del cuore dello shopping cittadino – via d’Azeglio, via Castiglione, Galleria Cavour – e le boutique di è piazza Galvani, via Clavature, Rizzoli, Ugo Bassi, Indipendenza, Orefici, piazza Maggiore e via San Felice.

L’obiettivo, spiegano gli organizzatori, è «regalare a Bologna un’inedita esperienza di shopping, arricchita da live performance, exhibition, installazioni, cocktail e iniziative speciali». Il tema di questa edizione è Greenery – il colore Pantone del 2017 – che richiamando i temi della natura e dell’eco-sostenibilità si propone come suggestione di moda e come statement di impegno ecologico.

Tutti i punti vendita che aderiscono alla manifestazione – il cui main sponsor è Volkswagen con up!, l’ultima city car – potranno partecipare al concorso ‘La miglior vetrina Have a Glamorous Weekend’. Basterà allestire la propria vetrina a tema Greenery e inviare le foto a Glamour entro il 10 aprile per prendere parte alla selezione finale e vincere uno dei premi in palio.

Cristina Lucchini, direttore di Glamour, visiterà i negozi che aderiscono all’evento con l’attrice Silvia Mazzieri, ex miss Italia e Bella di Braccialetti rossi. Taglio del nastro alle 10, in Galleria Cavour, poi si proseguirà con la visita presso gli store Louis Vuitton, Michael Kors, Manila Grace; quindi Rinascimento, Mandarina Duck, Tiffany, Kiehl’s, Rosato Gioielli, Cosme Decorte nella Profumeria Rossi, Atelier Emé, Liu Jo e Hogan.

Chiuderanno la giornata i suoni e le luci di uno sfavillante Jungle Party che si terrà negli spazi della Galleria Cavour, che «si conferma non solo come il polo di eccellenza per lo shopping dei bolognesi e dei turisti stranieri, ma anche come una realtà economica dinamica nel contesto territoriale, dato confermato dai flussi che arrivano a 10.000 accessi giornalieri».