Bologna, 18 ottobre 2017 - Si allargano gli hotspot per la connessione gratuita wi-fi. Oltre a quelli offerti da iperbole (guarda qui la mappa) sempre più privati offrono questo servizio per i clienti. E se per molti bar è quasi routine, ora arriva anche uno dei luoghi simbolo di Bologna, Galleria Cavour.

"Basterà collegarsi mediante un accesso a un social network (Facebook, Instagram,Twitter) per connettersi in rete gratuitamente - spiega Galleria Cavpir -. La copertura (dual band a doppia connessione) sarà totale e garantita da 12 access point e segnalati da altrettanti “avvisi” hot spot wi-fi posizionati in tutta la Galleria che - solo nell’ultimo semestre - ha registrato un flusso di passaggi superiore a un milione di presenze, con una media di 7mila accessi giornalieri nei weekend.

Un motivo in più per fare una sosta nel cuore dello shopping, oltre a una sosta nell'Armani Caffé, appena entrato, come esordiente, nella sezione bolognese della Guida Espresso dei ristoranti. "L'unica High Street italiana concentra in uno spazio coperto e in soli 200 metri oltre 30 fashion brand tra i più importanti del mondo, paragonabile a via Montenapoleone (che registra 250mila passaggi al giorno su una estensione di circa mezzo chilometro)", ricorda il consorzio.