Bologna, 20 aprile 2017 – All’aeroporto Marconi di Bologna l’imbarco del bagaglio ora si può fare self-service in meno di un minuto (FOTO). Code più corte, quindi, e una migliore esperienza complessiva per i passeggeri.

Il Marconi è il primo scalo italiano a installare i terminali Scan&Fly di Sita (Società Internazionale Telecomunicazioni Aeronautiche). Inizialmente l’uso della nuova tecnologia per il bag drop sarà proposto ai passeggeri che voleranno con la compagnia low cost Ryanair, poi sarà esteso alle altre aerolinee.

Le unità Scan&Fly ampliano le opzioni fai da te a disposizione dei viaggiatori: all’inizio di quest’anno, infatti, lo scalo bolognese ha introdotto gli e-gate automatizzati per i controlli di frontiera, permettendo ai passeggeri un transito senza intoppi, completamente automatizzato.

"Con oltre 7 milioni di passeggeri, nel 2016 l’aeroporto di Bologna è stato lo scalo a più rapida crescita fra i 15 più trafficati d’Italia - afferma Nazareno Ventola, amministratore delegato del Marconi -. In otto anni abbiamo visto il volume del traffico crescere a un ritmo di due volte più rapido di quello registrato in media negli altri scali nazionali. La tecnologia è un supporto indispensabile per fare fronte a questi numeri".