Bologna, 12 settembre 2017 – Impiegati, insegnanti e non solo. Sono molti i profili previsti dal piano assunzioni 2017 del Comune di Bologna. Oggi la Giunta ha dato il via libera: sono 205 i posti da occupare quest’anno nel contesto della programmazione triennale 2017-2019. L’obiettivo dichiarato è quello di rafforzare e ringiovanire la struttura comunale anche ricorrendo a contratti di formazione lavoro.

Nel dettaglio, il piano prevede l’assunzione (già avvenuta o da concretizzare nei prossimi mesi) di: 67 insegnanti di scuola d’infanzia (la metà mediante stabilizzazioni, il resto tramite concorso pubblico), 38 impiegati e funzionari, 37 educatori del nido, 19 assistenti sociali, 13 assistenti di polizia municipale, 8 tra ingegneri e architetti, 6 pedagogisti, 4 analisti informatici, 4 specialisti di attività culturali, 2 contratti di altra specializzazione.

Inoltre, saranno assunti tre nuovi dirigenti a tempo determinato. Uno si occuperà della gestione della viabilità, un altro ricoprirà l’incarico di direttore dell’istituzione Biblioteche, e il terzo dei servizi 0-6 nell’ambito dell’istituzione Educazione Scuola. Secondo i piani 2018 e 2019, peraltro, ogni anno, previo concorso, verranno ingaggiati cinque nuovi dirigenti con contratto a tempo indeterminato. Ingressi destinati a colmare almeno in parte i vuoti lasciati dai sette dirigenti che nel corso del 2017 sono andati o stanno per andare in pensione.