Bologna, 5 dicembre 2017 - Tre o quattro manifesti di stampo neofascista sono comparsi, tra sabato notte e domenica, sulle colonne dello storico liceo Galvani di via Castiglione. I manifesti portano la firma  “Blocco studentesco”, i giovani di CasaPound.
«Non appena lunedì mattina abbiamo visto i manifesti – spiega la preside Giovanna Cantile che sporgerà denuncia - ci siamo subito attivati contattando sia le forze dell’ordine che sono venuti per un sopralluogo sia la Città Metropolitana per la rimozione».

Tolti i manifesti, «ora stiamo affidando  l'intervento di rimozione delle colle utilizzate per affiggere i manifesti a una ditta specializzata», spiega Daniele Ruscigno, consigliere metropolitano con delega a Scuola ed Edilizia scolastica. Trattandosi infatti di un palazzo storico, è necessario un intervento mirato al ripristino corretto del rivestimento delle colonne.

«Denunceremo per danneggiamento il Blocco studentesco – annuncia Ruscigno -. Questo intervento costerà un migliaio di euro che, in questo periodo, per le nostre casse non sono pochi, ma riteniamo che certi messaggi e certe azioni non possano farci rimanere indifferenti».