Bologna, 17 luglio 2017 - Un tunisino di 23 anni è stato arrestato ieri sera dalla polizia per tentato furto aggravato e ricettazione, dopo che un residente di via Dossetti aveva segnalato la presenza di un estraneo all'interno delle cantine condominiali. Erano le 23.45 quando l'uomo ha sentito dei rumori  provenrie dal seminterrato del palazzo, attraverso un citofono collegato alla sua cantina. Il residente, allora, ha avvisato la polizia perché temeva una visita dei ladri.

Gli agenti, arrivati sul posto, infatti, hanno trovato la porta che dà accesso al seminterrato scassinata e la stessa sorte avevano subìto le porte delle cantine e proprio in una di queste è stato trovato il ventitreenne che stava frugando all'interno di un frigorifero da cui aveva rubato del formaggio. Per questo, il tunisino, già con precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti, è stato arrestato per furto aggravato. In seguito alla perquisizione, poi, il ragazzo è stato trovato in possesso di un coltello, una torcia, oggetti atti allo scasso e vari monili di cui non ha saputo giustificare la provenienza e per questo è stato denunciato anche per ricettazione.