Bologna, 3 agosto 2017 - Il tribunale amministrativo regionale ha respinto il ricorso della società modenese Madonna Srl, che contestava l’assegnazione della gestione della Scuderia di piazza Verdi alla società Teatro Srl, che è partecipata al 75% da You Can Group. La vincitrice del bando spera, a questo punto, di poter entrare in possesso dello storico locale al più presto, se non si andrà al Consiglio di Stato. «Sì, il ricorso è stato respinto e il successo è doppio: è sia della Teatro Srl sia di noi di ER.GO – spiega Patrizia Mondin, direttore dall’azienda regionale per il diritto agli Studi superiori che ha promosso la gara –. Siamo contenti, non resta altro ora che attivare le condizioni per il nuovo servizio. Lavoriamo per aprire la Scuderia con la nuova gestione per il mese di ottobre, con l’inizio del nuovo anno accademico».

Secondo il ricorso di Madonna Srl la vincitrice del bando, Teatro Srl, non aveva i requisiti. Le motivazioni del ricorso vertevano sui criteri di valutazione della commissione esaminatrice, che venivano contestati, e su istanze di ordine procedurale sull’ammissione della Teatro Srl alla procedura di gara. Ma il Tar ha rigettato tutto e ora il nuovo servizio potrebbe partire al più presto. «Dobbiamo liberare i locali dai vecchi arredi – spiega la Mondin, riferendosi all’era legata a Renato Lideo, che non ha superato la selezione del bando – e rifare i servizi igienici, alcune operazioni che condivideremo con chi ha vinto il bando. Si tratta di preparare il tutto per una nuova concezione del servizio». E già, perché la conditio sine qua non per prendere in mano la Scuderia era una gestione diversa, che avesse dentro novità.

Per questo ER.GO prevederà anche un proprio spazio dentro al locale, che fungerà anche come punto informativo per i suoi studenti. «Ci sarà uno spazio con ristorazione leggera – aggiunge la Mondin – e un punto ER.GO con servizi agli studenti, vedremo come attuarlo. Poi ci sarà uno spazio polifunzionale gestito da noi e dall’università. Un aspetto importante, ci stiamo lavorando». Insomma, tante novità alla Scuderia, si prevede quindi anche un luogo che inglobi musica, cinema, arte, letteratura, cultura, offerte di qualità agli studenti. Un nodo, tutt’altro che secondario, è quello di piazza Verdi, il contesto ineludibile che il Comune e le associazioni già hanno cominciato a riqualificare da tempo occupando gli spazi. Testimonianza ne sono la terrazza del Comunale, i concerti e gli eventi in piazza e il vicino Guasto Village. Per Patrizia Mondin «il bello chiamerà il bello».