Bologna, 10 settembre 2016 - Il ‘giustiziere’ di via Zamboni è stato rintracciato e denunciato per lesioni dalla Squadra mobile. Si tratta di un ragazzo di 32 anni di Vicenza, incensurato, e residente a Bologna. Alla polizia ha spiegato di aver perso il controllo dopo aver visto il marocchino infilare le mani nella borsa della sua fidanzata e di averlo preso a pugni.

Il magrebino, a sua volta, è stato invece denunciato per l’inottemperanza all’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale. Per procedere per il tentato furto, la polizia attende che la ragazza del 32enne sporga denuncia.