Bologna, 12 settembre 2017 - "Domenica ero con mio marito e i miei due figli e, entrando nel parco, abbiamo visto due grandi ratti che scorrazzavano tranquillamente a tre metri di distanza dai giochi per i bambini". La denuncia del degrado presente nel Giardino di Villa Cassarini, tra via Saragozza, via Risorgimento e il viale Aldini, arriva da Francesca, una residente della zona che frequenta il giardino con la famiglia.

"I vicini hanno raccontato che dai cassonetti che si trovano di fronte al parco sono già stati visti uscire vari ratti in strada – continua Francesca –. E’ necessaria una derattizzazione dei cassonetti e della zona, soprattutto per mantenere pulito il parco, visto che ci sono tanti bambini che giocano e se uno dei topi dovesse morderli credo possa essere pericoloso. Questa è una cosa che vorremmo evitare, per poter stare tranquilli".

Proprio il parco di Villa Cassarini era già finito al centro delle polemiche nei mesi scorsi, perché sede di bivacchi, con qualcuno che era arrivato a denudarsi per lavarsi. "Ci sono spesso persone che dormono, si ubriacano, si lavano completamente utilizzando le fontane del parco – racconta Francesca –. È una situazione drammatica perché lì ci giocano i bambini. Una volta mia figlia voleva giocare sullo scivolo e c’era una persona che ci dormiva sotto". Proprio per questo, allora, la residente ha segnalato tutto e ora spera che qualcuno intervenga per riportare il parco alla normalità. "Queste persone non danno fastidio, ma andrebbero aiutate in qualche modo. Io ho sempre fatto segnalazioni ai vigili, ma poi non abbiamo visto miglioramenti", aggiunge Francesca. "Un ultimo problema – conclude – è anche quello che questo parco la notte non viene chiuso e questo fa sì che diventi ricettacolo di sbandati che bivaccano, mangiano e sporcano lasciando tutta la spazzatura in giro, attirando ancora di più i topi".