Bologna, 19 marzo 2017 -  Seconda vittoria di fila per il Bologna, che dopo aver ritrovato la strada del successo domenica scorsa a Reggio Emilia contro il Sassuolo, supera il Chievo 4-1 e, almeno per una volta, festeggia tra le mura amiche del Dall'Ara, dove i tre punti mancavano da due mesi, cioè dal 2-0 contro il Torino datato 22 gennaio. E lo fa con una goleada che nemmeno il più ottimista dei tifosi avrebbe potuto pronosticare alla vigilia.

Protagonista di giornata è Blerim Dzemaili, due gol contro i granata e due gol contro i gialloblù di Maran, passati in vantaggio al 40' del primo tempo con una rete di Castro molto contestata dai difensori rossoblù, che hanno invano reclamato un fuorigioco che non c'era: Krafth, dimenticato da tutti ma non dal segnalinee, ha tenuto in gioco il centrocampista del Chievo, che ha superato Da Costa in uscita con un morbido tocco sotto.

Sembrava l'inizio dell'ennesima giornata di delusione e invece gli uomini di Donadoni sono tornati in campo, dopo l'intervallo, con la carica giusta. Al 16' del secondo tempo Verdi ha agguantato il pareggio con un preciso sinistro dentro l'area, su assist dal fondo di Krejci. I rossoblù hanno continuato a spingere, trovando al 27' il vantaggio con un colpo di testa in tuffo di Dzemaili su un cross telecomandato di Di Francesco, entrato a inizio ripresa al posto di Krafth.

Dopo aver controllato il match senza particolari problemi, i rossoblù si sono scatenati nei minuti finali, segnando altri due gol: prima il 3-1 di Dzemaili (alla seconda doppietta stagionale), servito in contropiede alla perfezione da Verdi e, infine, il 4-1 di Di Francesco, con Maietta nell'insolita veste di assistman.

IL TABELLINO

Bologna-Chievo 4-1
Reti: Castro (C) al 40' pt, Verdi (B) al 16' st, Dzemaili (B) al 27' st ed al 45' st, Di Francesco (B) al 48' st.  

Bologna (4-3-3): Da Costa; Krafth (Di Francesco dal 15' st), Gastaldello, Maietta, Helander; Nagy, Pulgar, Dzemaili; Verdi, Destro (Petkovic dal 24' st), Krejci (Mbaye dal 39' st). A disp. Mirante, Oikonomou, Viviani, Taider, Donsah, Sadiq, Sarr. All. Donadoni

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Frey (Kiyine dal 38' st), Spolli, Cesar, Cacciatore; Castro, Radovanovic, Hetemaj (De Guzman dal 33' st); Birsa; Pellissier (Izco dal 25' st), Inglese. A disp. Seculin, Confente, Dainelli, Gamberini, Bastien, Ngissah, Rigoni, Depaoli. All. Maran Arbitro: Abisso di Palermo

Note: ammoniti Pulgar (B), Hetemaj (C), Spolli (C), Maietta (B), Birsa (C).

La classifica - Tutte le partite della 29esima giornata di serie A