Bologna, 3 dicembre 2017- "Il Bologna è in piena forma e contro il Cagliari deve pensare solo alla vittoria che è nelle sue corde". Il Dna dell'allenatore che infonde fiducia alla squadra e prova a motivarla non può cambiare da un momento all'altro e cosí Franco Colomba, anche mentre si gode la cena d'auguri dei Veterani del Bfc del Presidente Roberto Cocchi seduto al tavolo del Ristorante Ca' Vecchia di Sasso Marconi, non manca di stimolare i rossoblú attesi questo pomeriggio al Dall'Ara da una partita chiave: "É una gara importante perchè - spiega - in caso di conquista dei tre punti ti consente di fare un campionato ambizioso".

"Dopo quattro sconfitte - aggiunge - hanno sfruttato in pieno le ultime due partite, dimostrando di aver trovato la giusta quadratura con un centrocampo da battaglia e con le due punte e Verdi a supporto, che insieme a Palacio evita a Destro di dover aver funzione di raccordo tra i reparti e gli consente di essere piú presente in area". Spostandosi di qualche sedia la fiducia in vista della gara contro i sardi permane: "Se il Bologna gioca come contro la Sampdoria chiudendo gli spazi e ripartendo penso che possa vincere con il Cagliari, ma anche con il Milan e con tante altre -afferma Renato Villa. Il problema - afferma - nasce quando prova a fare la partita come contro il Crotone".

I tre punti contro il Cagliari sarebbero importanti anche per evitare di rimanere in un limbo di classifica tra Inferno e Paradiso ed evitare il crollo di fine stagione per mancanza di obiettivi: "Il finale dell'anno scorso - dichiara l'ex difensore - è dovuto alla clasifica perchè già a gennaio si sapevano le tre retrocesse". Il peso specifico dei tre punti lo avverte anche un altro ex rossoblú: "Dare continuità di prestazioni e di risultati - conferma Pierluigi Di Già - è molto importante per creare la fiducia necessaria per il prosieguo di stagione. Se c'è la fiducia tutto riesce meglio, e in questo caso credo che la squadra possa mantenere l'attuale posizione di classifica", cosa confermata anche da Colomba.

"Posizione piú, posizione meno credo che la squadra occupi il posto giusto". Chi alle sconfitte era poco abituato è il portiere Paolo Cimpiel, nella rosa del Bologna scudettato del '64: "Finalmente abbiamo girato pagina e abbiamo trovato dei ragazzi che stanno facendo davvero bene. Domenica devono stare attenti contro il Cagliari, ma allo stesso tempo devono giocare tranquilli con la consapevolezza di poter far bene fino al termine della stagione". A chiudere ogni discorso ci pensa il campione Gino Pivatelli (allenatore dei Veterani): "Spero di continuare a leggere di un Bologna che va sempre meglio". Presenti alla cena di auguri di venerdí sera, tra tantissimi altri, anche il Maestro Fio Zanotti, in qualità di portavoce e giocatore dei Veterani, il Padre spirituale della squadra Don Massimo Vacchetti e Carlo Trevisanello.