Bologna, 3 dicembre 2017- Il Bologna resta settimo in classifica raddrizzando, grazie alla rete di Mattia Destro a dieci minuti dal termine, la partita contro il Cagliari trasformata in salita dal gol di Joao Pedro nel primo tempo (FOTO).

Donadoni per fare spiccare il volo al suo Bologna conferma modulo e formazione dell’ultima vittoriosa uscita contro la Sampdoria con la sola eccezione di Masina al posto dello squalificato Torosidis. Questo pomeriggio però, a differenza di otto giorni fa quando si trovò in vantaggio dopo una manciata di minuti, la squadra rossoblú rischia di andare subito sotto nel puntaggio contro il 3-5-2 schierato dell’ex Diego Lopez: al 5’ Padoin viene servito sul suo taglio alle spalle di Verdi e l’esterno appoggia dentro l’area piccola a Joao Pedro che si divora l’1-0. Ancora il Cagliari ci prova tre minuti più tardi ma Pavoletti scheggia solo al pallone con la testa da dentro l’area. I padroni di casa rispondono con la loro arma migliore: al 10’ Poli di tacco innesca la ripartenza di Verdi; il numero 9 si fa tutta la metà campo avversaria palla al piede e arrivato al limite dell’area libera il tiro deviato però in angolo. Sul calcio piazzato ci prova Donsah prima con un rasoterra rimpallato dalla difesa e poi con un destro alto.

Gli uomini di Donadoni ci provano ancora alzando l’intensità e nei 5 minuti che vanno dal 20’ al 25’ crea grossi pericoli nell’area sarda. Prima è Verdi a recuperare il pallone nel cerchio di centrocampo e ad allargare per Palacio. Il cross dell’attaccante argentino alzato a campanile dalla retroguardia cagliaritana viene raccolto da Destro, ma il suo appoggio in area non arriva sui piedi di nessun compagno. Poi al 23’ è ancora Verdi a spingere in rete il tiro cross di Poli, ma La Penna annulla giustamente per fuorigioco. Passano due minuti e l’arbitro di Roma diventa il bersaglio del pubblico bolognese: Palacio colpisce di testa, Ceppitelli da posizione ravvicinata tocca prima con il viso e poi con il braccio largo. La Penna lascia giocare senza neanche andare a vedere il replay e dal Dall’Ara piovono fischi. E cosí il Cagliari a spezzare l’equilibrio grazie a un doppio errore difensivo del Bologna al 42’: Maietta sbaglia il rinvio in uscita e Faragó ne approfitta, De Maio si perde Joao Pedro che servito dal compagno fredda Mirante e porta in vantaggio il Cagliari. Il Bologna va così al riposo sotto di una rete. Nella ripresa il primo ad andare vicino al gol è il Cagliari con una triangolazione Pavoletti-Ionita che libera il centrocampista in area ma Mirante con un miracolo salva porta e compagni. Il Bologna prova ad alzare pressione e baricentro ma è troppo frettoloso. L’occasiose del pareggio capita così sulla punizione di Pulgar al 15’, ma Rafael è bravo a respingere in angolo.

L’occasione da rete capita invece dopo 9 minuti sui piedi di Poli . Il centrocampista spara però alle stelle da pochi passi su traversone proveniente dalla sinistra. Tocca così a Mattia Destro mandare il pallone in rete: al 36’ anticipa Rafael di testa sul cross di Masina e pareggia i conti. La partita finisce sostanzialmente qui con il Bologna che rimane settimo a pari merito con Fiorentina e Milan a cui farà visita la prossima giornata senza Andrea Poli, ammonito oggi ed entrato in squalifica.

Il tabellino.

Bologna-Cagliari 1-1

Reti: Joao Pedro (Ca) al 42' pt, Destro (B) al 36' st.

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, De Maio, Maietta, Masina; Donsah, Pulgar, Poli (Orji dal 33' st); Verdi, Destro (Petkovic dal 47' st), Palacio. All.: Donadoni.

Cagliari (3-5-2): Rafael; Romagna, Pisacane (Capuano dal 39' st), Ceppitelli; Faragò, Barella (Deiola dal 47' st), Cigarini, Ionita, Padoin; Pedro, Pavoletti. All.: Lopez.

Arbitro: La Penna di Roma, ammoniti Destro (B), De Maio (B), Ceppitelli (Ca), Barella (Ca), Palacio (B), Maietta (B), Poli (B), Mirante (B).

Risultati e classifica della Serie A