Bologna, 13 febbraio 2018 - Primo allenamento sul campo e prime indicazioni sulla formazione che potrebbe essere schierata nella prossima giornata di campionato con il Sassuolo. Dopo la mattinata di lavoro in palestra, questo pomeriggio i rossoblù hanno disputato una partitella in famiglia dalla quale sono emerse buone notizie per Mattia Destro, lasciato in panchina per tutti i 90 minuti a San Siro.

Al centro dell'attacco della formazione con l'ossatura della titolare c'era proprio il numero 10 di Ascoli, affiancato dal concittadino Orsolini a destra e da Di Francesco a sinistra. Il segnale lanciato da Donadoni appare chiaro: se Destro gli dimostrerà le giuste motivazioni sarà lui a sostituire Palacio, che proprio oggi assieme a Mbaye e Masina si è visto notificare dal giudice sportivo un turno di stop per squalifica.

Alle loro spalle a centrocampo spazio all'ormai solito trio composto da Poli, Pulgar, Dzemaili che è quello che sembra piacere di più a Roberto Donadoni. Carte mischiate invece in difesa dove ai lati della coppia Gonzalez-De Maio, che ad oggi appare molto vicina ad una conferma per domenica al Dall'Ara contro i neroverdi, si sono disposti a destra lo squalificato Masina e a sinistra Keita, in ballottaggio per una maglia da titolare con Torosidis impiegato invece nell'altra squadra con Krafth, attualmente il favorito numero 1 per la maglia da titolare sulla corsia di destra. A completare l'undici Helander e Romagnoli in difesa, Nagy, Crisetig, Donsah in mediana e Krejci, Avenatti e Falletti in avanti. Palacio e Mbaye approfittando dello stop si sono invece allenati a parte.  

Intanto domani, mercoledì, alle 15 i rossoblù disputeranno una partita amichevole con il Santarcangelo a Casteldebole (partita a porte aperte).