Bologna, 9 febbraio 2018 - Rodrigo Palacio contro il suo passato. A due giorni dalla trasferta di San Siro contro l'Inter Roberto Donadoni sembra infatti intenzionato a schierare l'ex neroazzurro come prima punta del 4-3-3, messo in soffitta contro la Fiorentina ma che molto probabilmente sarà rispolverato domenica pomeriggio nella Scala del calcio.

Già dai primi allenamenti di questa settimana nelle partitelle in famiglia sul campo di Casteldebole il Bologna dei presumibili titolari si è disposto secondo il modulo che fin qui ha portato tutti i 27 punti raccolti in campionato. L'escluso d'eccellenza, se questa ipotesi verrà confermata, sarebbe Mattia Destro, che nelle ultime 10 apparizioni (molte delle quali non di 90 minuti) ha messo a segno 5 reti, perchè come esterni al fianco di Palacio dovrebbero giocare Federico Di Francesco e Riccardo Orsolini, acquisto dell'ultimo giorno di mercato che contro i Viola ha già esordito per uno spezzone di gara con la maglia rossoblù.

Novità rispetto all'ultima uscita anche in difesa, dove Gonzalez sembra favorito su Helander per completare il quartetto difensivo con De Maio, Mbaye e Masina. A centrocampo infine è probabile la panchina per Donsah con Poli, Pulgar e Dzemaili a completare l'undici titolare. Domani la seduta di rifinitura che scioglierà gli ultimi dubbi di Donadoni. 

QUI INTER - Probabile formazione: (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Cancelo; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi  All. Spalletti
 

Niccolò Galli (foto d'archivio Ansa)