Bologna, 23 ottobre 2017- Non si fermano alla sconfitta le brutte notizie, provenienti dalla gara di Bergamo, per il Bologna: nei 90 minuti contro l'Atalanta i rossoblù hanno infatti perso in un colpo solo, oltre a qualche punto per strada, anche Rodrigo Palacio e Vasilis Torosidis. L'attaccante argentino, sostituito forzatamente al 25' del secondo tempo, ha riportato un lieve stiramento al bicipite femorale destro e dovrà dunque rimanere fuori dai giochi per circa 10 giorni, saltando sicuramente la sfida di mercoledì contro la Lazio e quella di sabato sera contro la Roma. A rischio la sua presenza da titolare anche contro il Crotone alla 12esima giornata.

Sempre il bicipite femorale destro ha fermato anche il difensore greco che considerata la lesione di primo grado evidenziata dagli esami strumentali, sarà recuperato tra 2-3 settimane. Con l'infortunio di Torosidis che va ad aggiungersi a quello di Mbaye e allo stop di Keita, Roberto Donadoni può ufficialmente proclamare lo stato di emergenza nelle corsie difensive. Krafth e Masina saranno dunque da tutelare come due Panda. Questa mattina intanto, la squadra ha ripreso a lavorare a Casteldebole: i titolari dell'Atleti Azzurri d'Italia hanno sostenuto una seduta di scarico in palestra, mentre tutti gli altri hanno svolto un allenamento più intenso con partitella finale.

Donadoni striglia i rossoblù: "Non ci abbiamo creduto"