Bologna, 5 dicembre 2017 -  In attesa di comparire su un campo di serie A ("La Società ha già fatto richiesta per utilizzarla domenica a San Siro contro il Milan" ha svelato Marco Di Vaio), la nuova terza maglia del Bologna interamente di colore blu (FOTO) ha fatto il suo esordio davanti a tantissimi tifosi rossoblú in galleria Cavour.

Il primo ad aprirla è stato Luca Carboni a cui l'ha regalata direttamente il presidente Joey Saputo. "Da bambino - ha ricordato il cantante - giocavo a pallone in cortile ed indossavo sempre la maglia del portiere del Bologna. Quando era a lavare però usavo quella a strisce rossoblú". Avrebbe dunque preferito il numero 1 stampato sulla schiena sotto il suo nome, ma si accontenta anche del 7 perché é il numero del Nino protagonista della canzone 'Leva calcistica del '68'.

Una grande soddisfazione dunque per Carboni che la Maglia del Bologna l'ha ammirata dagli spalti e che l'ha cantata in "Silvia lo sai". Ad averla indossata in giro per la serie A é invece l'adesso club manager Marco Di Vaio: "La prima volta con questa maglia - dichiara l' ex numero 9 - risale ad agosto del 2008. Quella maglia ha un significato particolare per me perché rappresentava l'ultima occasione di dimostrare di essere ancora un giocatore di serie A, e a 32 anni è iniziata la mia nuova carriera, la parte più bella. E la maglia più importante indossata é stata quella del Centenario, da capitano".

Oltre alla maglia un altro simbolo del Bologna è l'inno cantato tra gli altri proprio anche da Carboni: "È un onore sentire la mia voce quando entro allo stadio nell'innovazione che abbiamo cantato tutti insieme. Sarebbe bello -aggiunge il cantante bolognese - avere un inno nuovo con anche la voce di Cesare Cremonini, ma questo ha la voce di Lucio Dalla, anima non solo della città ma anche dello sport della città, e sarebbe un peccato perdere questo".

MAGLIAGC_27282756_192653