Bologna 24 giugno, 2016. «La strada è moderatamente in discesa, ma vediamo l’orizzonte». Così Andrea Segrè, presidente del Caab, ha introdotto la visita al cantiere di Fico Eataly World, negli spazi vuoti del vecchio Caab. Un cantiere che è iniziato a maggio, dopo l’inaugurazione della Nuova Area Mercatale, che sorge proprio a fianco a quello che diventerà la cittadella del cibo. Quando, ancora non si sa, ma il progetto è pronto a prendere forma nel corso del 2017. GUARDA LE FOTO

Per vedere più da vicino il cuore del parco «unico in Europa», è stato organizzato un breve giro in cantiere negli spazi lasciati vuoti. Assieme a Segrè, erano presenti anche Tiziana Primori, ad di Eataly World, Paolo De Castro (Coordinatore S&D della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo) e Marc Tarabella (Membro della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo).

Al momento le ruspe sono al lavoro soprattutto negli spazi esterni, dove si sta rimuovendo tutto il cemento per fare largo agli orti e ai campi. All’interno, invece, gli spazi sono stati completamente svuotati e sono in corso quegli «interventi che non si vedono», ma fondamentali come il sistema di impianti. La struttura al suo interno ospiterà tutta la filiera produttiva, dai salumi ai prodotti caseari, una zona del gusto, padiglioni multimediali e una Scuola di mestieri.