Bologna, 13 dicembre 2017 – C’è la dieta mediterranea al centro dell’impegno culturale della Fondazione Fico. Oggi pomeriggio, nella cornice della Fabbrica Italiana Contadina, sono cominciate le ‘Mediterranean Lectures’. Protagonista dell’evento l’antropologo Marino Niola.

LO SPECIALE Fico Eataly World, tutto quello che c'è da sapere

Applauditissimo il suo intervento: “La dieta mediterranea – ha detto – è uno stile di vita amico del clima e della salute, capace di restituire il giusto valore alle tradizioni alimentari e alla solidarietà, una ricetta per il futuro a portata di tutti”. Un tema da approfondire, insomma. Il presidente della Fondazione, Andrea Segré, ha anticipato che se ne parlerà ancora nel 2018, quando saranno organizzati cicli di incontri ed eventi per affrontare le implicazioni sociali, economiche, antropologiche, gastronomiche, mediche, educative ed ecologiche.

“Sarà un 2018 intenso – ha confermato Alessandro Bonfiglioli, direttore generale del Caab e segretario generale della Fondazione Fico – con iniziative che a breve presenteremo e nelle quali contiamo di coinvolgere i cittadini di Bologna, i visitatori di Fico, gli studenti e i ricercatori”.

image

Fra i progetti legati alla promozione della dieta mediterranea c’è anche un film, che sarà prodotto da Andrew Fierberg e curato dagli esperti Elisabetta Moro e Marino Niola: una fiction, una storia romantica per raccontare l’eccellenza della cucina italiana attraverso la scoperta di uno stile tramandato nel tempo, fino a diventare patrimonio Unesco.

FICOFOTO_26795718_221302