Bologna, 16 febbraio 2017 - Intesa tra Enit e Fico (Fabbrica italiana contadina), il più grande parco agroalimentare al mondo che aprirà a Bologna a ottobre 2017, per attrarre milioni di visitatori attraverso la valorizzazione della cultura enogastronomica del nostro Paese. Ieri a Roma da Enit, l’Agenzia Nazionale del Turismo, e Fico Eataly World, hanno sottoscritto un accordo di collaborazione.

L’intesa prevede che Enit realizzi azioni promozionali destinate al grande pubblico, agli operatori turistici e ai media, in Italia e all’estero, in collaborazione con fico Eataly World, in quanto struttura di riferimento per la divulgazione e la conoscenza dell’agroalimentare italiano, luogo di incontro per tutti coloro che amano il cibo e vogliono conoscere i segreti della biodiversità alla ricerca di informazioni ed esperienze uniche.

L’accordo è stato presentato da Evelina Christillin, presidente di Enit, Fabio Maria Lazzerini, consigliere d’amministrazione di Enit e Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, alla presenza del sottosegretario al Turismo-Mibact Dorina Bianchi, dopo la sottoscrizione da parte della presidente Christillin e dell’amministratore delegato di fico Eataly World, Tiziana Primori. L’intesa prevede che Fico sia un volano di attrazione turistica a livello internazionale, promuovendo l’immagine dello stile di vita italiano, soprattutto nell’ambito dei prodotti enogastronomici.

Tiziana Primori, amministratore delegato di Fico Eataly World, ha commentato: «Fico è pronta a essere la tappa fondamentale per il turista internazionale che nel nostro Paese vuole vivere l’esperienza reale e completa del ‘fatto e prodotto’ in Italia».