Bologna, 31 agosto 2017 - Ora è ufficiale: come preannunciato dall’assessore alla Sanità, Luca Rizzo Nervo, il Comune di Bologna informa di aver deciso di revocare il patrocinio dell’amministrazione al BoEtico vegan festival visto che tra i vari ospiti ci sarà anche l’antivaccinista Marcello Pamio.

“Considero quel patrocinio un errore. Che correggeremo“, aveva detto Rizzo Nervo.

L’annuncio arriva con una nota: “Il Comune di Bologna ha deciso la revoca del patrocinio al BoEtico vegan festival. Pur ribadendo e sottolineando l’ovvio diritto alla libertà di pensiero e all’espressione di tutte le opinioni, e pur avendo già affermato la propria distanza da alcune delle tesi che verranno presentate all’interno del festival, l’amministrazione ritiene necessario e giusto fare un passo in più”.

Cioé quello di “revocare, quindi, la concessione del proprio patrocinio ad una manifestazione che vedrà la presenza di relatori impegnati su posizioni infondate e rischiose riguardo ai temi della salute pubblica”, scrivono da Palazzo D’Accursio.

Dal canto loro, gli organizzatori del BoEtico Vegan Festival precisano che "non è un festival anti-vaccino, non è un festival no-vax ma è un festival che vuole divulgare la filosofia etica e vegana. Il relatore in questione, Marcello Pamio scrittore e blogger, sarà ospite con la conferenza che prende il titolo dal suo penultimo libro, La Fabbrica dei Malati”